Bufale: Progesterex, la pillola che ti sterilizza!

 

 

 

Dopo le prime sporadiche segnalazioni nei giorni scorsi, sta prendendo a circolare freneticamente questo nuovo allarme per una presunta pillola in grado di sterilizzare una persona e
usata, stando all’appello che gira via e-mail, dagli stupratori, che la
metterebbero di nascosto nelle bibite delle loro vittime.


Il testo dell’appello è grosso modo questo, con le solite varianti tipiche delle catene di Sant’Antonio:

Sabato 10 settembre, una donna é stata rapita da 5 uomini.
Dai referti medici e dai rapporti della polizia, risulta che la banda ha violentato la donna prima di lasciarla libera.
Incapace
di ricordarsi gli avvenimenti di quella sera, i test hanno confermato
in seguito i ripetuti stupri ai quali é stata soggetta la donna, e
tracce di Rohypnol nel suo sangue, nonché del Progesterex, che é una
piccola pillola utilizzata essenzialmente per la sterilizzazione.
Questo tipo di droga é utilizzata attualmente dagli autori degli stupri
in pub, discoteche, etc., per violentare e sterilizzare le loro vittime.
Il
Progesterex é utilizzato dai veterinari per sterilizzare animali di
grossa taglia. Si dice che il Progestex sia utilizzato insieme al
Rohypnol, la cosiddetta "droga dello stupro". Come per il Rohypnol,
tutto cio che bisogna fare é lasciar cadere la pillola nella bibita
bevuta dalla vittima. La vittima stessa l’indomani non avrà più alcun
ricordo degli avvenimenti della notte precedente. Il Progesterex, che
si dissolve facilmente in qualsiasi bevanda, impedisce che la vittima
rimanga incinta in seguito allo stupro; in questo modo, l’autore dello
stupro non si deve preoccupare del fatto che un eventuale test di
paternità possa identificarlo come padre del bambino, e quindi autore
dello stupro stesso. Gli effetti della droga NON SONO TEMPORANEI, ma
PERMANENTI. Il Progesterex é stato concepito per sterilizzare dei
cavalli. Qualsiasi donna che lo prenda NON POTRA’ MAI PIU’ AVERE FIGLI.
I violentatori possono ottenere questa droga contattando delle persone
che studino in una scuola di veterinaria o in qualsiasi università. E’
molto facile entrarne in possesso, e il Progesterex é sempre più
diffuso. Credeteci o no, ci sono anche dei siti Internet che spiegano
alle persone come usarlo. Per favore COPIATE (non cliccate su
"inoltra", altrimenti l’email diventerà rapidamente illeggibile a causa
di tutti gli indirizzi email che si accumuleranno) e INVIATE questa
mail ai vostri familiari e amici, soprattutto alle ragazze. Fate
attenzione quando uscite dai locali e NON LASCIATE MAI LE VOSTRE
BEVANDE INCUSTODITE. Per favore fate lo sforzo di mandare quest’email a
tutti quelli che conoscete….Uomini, informate tutte le vostre amiche
(poiché la prossima vittima potrebbe essere vostra sorella o vostra
figlia.

L’appello è una bufala, e anche piuttosto vecchiotta: l’impagabile Snopes.com la rintraccia addirittura nel 1999. Non esiste alcun farmaco di nome Progesterex e non esiste alcun prodotto veterinario che abbia l’effetto descritto di sterilizzazione immediata e permanente. Tuttavia il consiglio di non lasciare incustodite le bevande è valido:
non per via dell’inesistente Progesterex, ma per via del Rohypnol, che
viene effettivamente usato dagli stupratori per drogare le proprie
prede offrendo loro bevande contenenti questo farmaco.


Analizzando il messaggio emergono subito i classici ingredienti dell’appello-bufala: una notizia drammatica, data però senza precisarne datazione, luogo o fonti (in che anno e in quale città sarebbe avvenuto il rapimento? Da dove proviene la notizia?), e l’appello accorato a inoltrare l’allarme a tutti i propri conoscenti.

La drammaticità dell’allarme può far mettere in disparte il buon senso e quindi non far notare l’ingrediente-bufala decisivo: la tesi proposta (sterilizzare la vittima per impedire il riconoscimento dello stupratore tramite il DNA dell’eventuale bambino) non ha senso: infatti per
identificare l’autore di uno stupro non è affatto indispensabile
ricorrere al DNA del bambino concepito e quindi una sterilizzazione
temporanea o permanente sarebbe inutile in questo senso
. Per
l’identificazione sono sufficienti le tracce di fluidi corporei
(scusate il giro di parole, ma i filtri antispam sono sempre in
agguato) lasciate dall’aggressore e prelevabili subito dopo la
violenza, anche se lo stupro non conduce a un concepimento.


L’indicazione
del pericolo (reale) costituito dal Rohypnol e da altri farmaci
dissolvibili nelle bevande potrebbe far ritenere comunque utile
quest’appello, ma
è sempre molto
pericoloso far viaggiare un’informazione vera a cavallo di una falsa:
c’è il rischio che chi scopre quella falsa non creda neppure a quella
vera
. E’ molto meglio dare un ammonimento fondato, preciso e
circostanziato, piuttosto che condirlo di bugie basate sulla diceria di
terza mano.


E’ insomma saggio raccomandare a tutti di non perdere d’occhio le bibite che vengono servite nei locali pubblici,
perché i malintenzionati possono introdurvi droghe, ma senza
accompagnare la raccomandazione con l’allarme-bufala del Progesterex.
Chi lo fa rischia di perdere credibilità e rendere vana la
raccomandazione.
 
 
Fatelo sapere a tutti!
Ciao!

IL RINGRAZIAMENTO VA A:

http://marco87italy.spaces.live.com

This entry was posted in Uncategorized. Bookmark the permalink.

One Response to Bufale: Progesterex, la pillola che ti sterilizza!

  1. Debora says:

    BELLISSIMA QST ME MANCAVA!!!HAHAHAH
     

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s